SPEDIZIONI GRATUITE CON MINIMO D'ORDINE DI 65 € (al netto dei codici sconto)

SUPER PROMO VIS - Acquista 3 Supervis per avere il 15% di sconto sul tuo ordine

I segreti sulla conservazione del cioccolato in estate

ARTICOLO DESTINATO A TUTTI COLORO CHE NON SANNO VIVERE SENZA CIOCCOLATO! CON CIOCCOLATO PRIMITIVO SI PUÒ! #MAIPIÙSENZA

 “Qual è il tuo cibo preferito?”, “Senza dubbio il cioccolato!”. Lo sappiamo, siamo in tanti e quando arriva l’estate arrivano quelle domande angoscianti tipo:

  • se lo metto in frigorifero si altera il gusto?
  • Dovrei mangiarne di meno?
  • Perché fa la patina bianca?

Effettivamente, il cioccolato è sensibile al calore. Perché? A causa del procedimento di preparazione: per ottenere una tavoletta del nostro cioccolato preferito, tra le varie fasi di lavorazione la più importante è il temperaggio, attraverso il quale si cristallizza il burro di cacao ottenendo la croccantezza e la struttura che conosciamo. Se sottoponiamo la tavoletta a temperature troppo alte, i cristalli di burro di cacao si modificano e ricristallizzano, perdendo in gusto e consistenza. Per evitare l’odiosa patina bianca, occorre scegliere un luogo di conservazione con una buona aerazione, fresco e privo di umidità.
Ma quali sono i segreti per conservare tutta la bontà del cioccolato anche in estate?

Conservare a  temperatura inferiore ai 20°C. In frigo o fuori dal frigo? L’importante è che la temperatura non sia troppo elevata. Mantenendo una temperatura tra i 10 e i 18 gradi e, se possibile, in un ambiente a bassa umidità, le caratteristiche gustative del cioccolato si conservano intatte. Attenzione particolare al cioccolato al latte, ancor meno resistente al calore di quello fondente.

In frigorifero, chiuderlo in un recipiente ermetico. Il cioccolato può assorbire gli odori degli altri alimenti anche se è imballato e confezionato. Ecco perché è preferibile sistemarlo in un recipiente chiuso ermeticamente.
La patina bianca non è nociva. Si tratta semplicemente dei grassi che affiorano in superficie a causa del caldo e dell’umidità. Il cioccolato potrebbe, quindi, essere un po’ meno buono ma di certo non immangiabile

È possibile congelarlo? Se per qualche motivo dovessi disporre di grosse quantità di cioccolato che non pensi riuscirai a consumare nei mesi più caldi dell’anno, puoi riporlo in freezer fino al momento in cui deciderai di utilizzarlo. Con un’unica accortezza: non scongelarlo a temperatura ambiente (pratica sconsigliata anche per qualunque altro cibo, a causa della proliferazione di batteri e microrganismi) ma in maniera graduale, sistemandolo prima in frigorifero.
Evitare gli sbalzi di temperatura

Come le temperature elevate e un’umidità eccessiva, anche un passaggio repentino da caldo a freddo o viceversa potrebbe “rovinare” i prodotti a base di cioccolato. Attenzione, però: tutti questi consigli si adattano al cioccolato semplice in tavoletta, sia fondente che al latte.

Cioccolato Primitivo produce tavolette di cioccolato in piccola quantità e per questo sempre fresche. Siamo una piccola azienda artigianale romagnola che ha deciso di produrre le tavolette di cioccolato tutto l’anno. Come facciamo? Produciamo piccole quantità in diversi giorni nell’arco della settimana in modo da avere tavolette “sempre fresche”. Puoi visitare il nostro sito ed ordinare quello che più desideri, il tuo cibo preferito sarà a casa tua entro 48 ore dall’ordine.

Ottieni un codice sconto
Inserisci la tua mail per ottenere un codice sconto per il tuo primo ordine.
    INVIA
    Sono d'accordo con i termini e condizioni.